Coaching Avanzato -> Programma del corso

Cosa impari:

IL MODELLO DI COACHING AVANZATO 5-S

Il modello internazionale sviluppato da Owen Fitzpatrick che combina i modelli di coaching più testati con i modelli linguistici più efficaci.

I MODELLI LINGUISTICI PER LAVORARE SUGLI OSTACOLI

Le tecniche più avanzate selezionate per lavorare sull’identificazione e rimozione degli ostacoli mentali, le convinzioni limitanti, per aiutare una persona o un Team a mettere in campo le azioni per raggiungere gli obiettivi.

QUATTRO TIPOLOGIE DI DOMANDE PER IL COACHING

CIRCOLARI
Una tipologia di domande che aiuta il Coachee a cambiare prospettiva e ad acquisire un nuovo punto di vista, liberarsi più facilmente dai vecchi schemi di pensiero e creare nuove idee e soluzioni.

IN SCALA
“Non puoi gestire ciò che non puoi misurare”. Le domande in scala servono proprio a questo, a rendere “misurabile” ciò che per sua natura è intangibile, e quindi difficilmente gestibile e modificabile.

IPOTETICHE
Una tipologia di domande orientate al futuro che fornisce al Coachee la possibilità di pensare a una vasta gamma di possibili scenari.

PARADOSSALI
Le domande che, contrariamente a quelle che si usano di solito, mirano a far analizzare al Coachee la situazione attuale, esagerandola e aggravando il problema. In questo modo il Coachee analizza uno scenario “contrario” rispetto a quello verso il quale portano gli obiettivi oggetto del Coaching, e quindi acquisisce una maggiore consapevolezza di tutto ciò che può accadere.

METAFORE E ANALOGIE PER IL COACHING

Le metafore aiutano a pensare fuori dagli schemi e a creare nuove prospettive. Sono utili per trasformare la confusione, per stimolare maggiore consapevolezza e per il loro effetto propulsivo nel generare nuove azioni. Conoscere come crearne specificamente per il Coaching farà la differenza in ogni sessione, formale o informale.

STORYTELLING PER IL COACHING

Per ri-scrivere la nostra storia, personale o aziendale, è necessario rappresentarla come una serie di eventi ordinati nel tempo, dei quali si colgono le relazioni causali e il collegamento con i significati profondi.  Questo è quello che ci consente uno storytelling specifico da usare durante il Coaching.

Questo è quello che impari frequentando questo corso unico di specializzazione in Eccellenza Linguistica per il Coaching.

 

All’interno di questo corso sono inclusi i moduli:

Modulo “Mindset Coach: tecniche, conoscenze e ruolo”

della durata di 1 gg che prevede il seguente

Programma didattico

  • Il ruolo del “Mindset Coach” e il Mindset del Coach
  • Principi e conoscenze nell’attività del “Mindset Coach”
  • Tecniche di Mindsetting base in azione nel coaching
  • Tecniche di Mindsetting avanzate in azione nel coaching
  • Il Sistema completo del Mindset Coaching
  • L’impatto della Legge 14 gennaio 2013 n. 4 sul Coaching in Italia e le norme UNI vigenti
  • Differenza tra approccio metacognitivo del Mindset Coaching e Terapie Psicologiche

Modulo “NLP for Coaching”

della durata di 2 gg che prevede il seguente

Programma didattico

  • ll ruolo del Coach
  • Inner game e mappe interne
  • Il rapporto tra Coach e Coachee
  • P.N.L. e Coaching: modelli di R. Dilts
  • Il potere delle domande e lo sleight of mouth
  • I modelli GROW e EXACT
  • Il Focus
  • Ruoli e contesti (caretaker vs. mentore, ecc.)
  • La Ruota della Vita
  • Differenze tra Business, Executive, Life, Parent e Sport Coaching

Hai bisogno di ulteriori informazioni?
Leggi le domande frequenti
oppure
chiama il Numero Verde (da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 17.30)