P.N.L. 2.0 -> Programma del corso

Programma completo del corso:

PRIMO GIORNO
  • P.N.L. 2.0. Il patrimonio linguistico della P.N.L. finalmente sequenziato per poter comunicare con il linguaggio appropriato: strutturando le frasi più adatte per il cervello rettile, creando le cornici per il cervello limbico e scegliendo le domande più appropriate per la neocorteccia, per ottenere la perfetta strategia linguistica;
  • Neuroscienze e patterns linguistici. Spostare il focus dei pensieri delle persone e ridisegnare la loro esperienza è possibile, grazie a una sequenza innovativa di pattern retorici, semantici e inconsci, modulata sulla base del funzionamento dei tre cervelli.
  • OUTCOME DELLA GIORNATA. Comprensione del sistema di funzionamento dei tre cervelli, creazione di vocabolario e frasario adatti per la comunicazione efficace, creazione di patterns articolati e concatenati per la persuasione profonda di qualsiasi interlocutore.
SECONDO GIORNO
  • Le cornici per il cervello limbico. Dimostrare interesse e creare empatia, per assicurarsi una profonda connessione con l’interlocutore;
  • Metaprogrammi conversazionali. Per la prima volta, la sequenza conversazionale per utilizzare i metaprogrammi secondo lo schema dei tre cervelli: pattern innovativi per ottenere una comunicazione di altissimo profilo e ad altissimo tasso di efficacia.
  • OUTCOME DELLA GIORNATA. Applicazione del metamodello nella sequenza dei tre cervelli, capacità di creare cornici adeguate per la comunicazione efficace, utilizzo conversazionale e sequenziato dei metaprogrammi in funzione delle regole dei tre cervelli.
TERZO GIORNO
  • Campi di assenso concatenati. Una strategia raffinata e ad altissimo tasso di efficacia, per creare una profonda connessione con qualsiasi interlocutore e agire profondamente nel suo inconscio;
  • Sovraccarico e comandi. Creare brevi storie coinvolgenti, con sovraccarico cognitivo, per utilizzare con efficacia comandi suggestivi e guide nascoste verso il tuo interlocutore.
  • OUTCOME DELLA GIORNATA. Padronanza delle forme linguistiche del Milton Model usate in modo conversazionale, capacità di creare storie persuasive, capacità di usare con sicurezza ed efficacia i comandi nascosti.
QUARTO GIORNO
  • Algoritmi linguistici. Ingaggiare in modo persuasivo l’interlocutore, utilizzando in modo sinergico le “Sleight of Mouth” con “Metamodello” e “Milton model”;
  • Ridefinizioni di esperienza. Utilizzo evoluto e avanzato dei livelli logici, grazie all’uso di patterns conversazionali che permettono di passare dal ricalco a livello ambientale fino alla guida al livello spirituale: il modo perfetto per cambiare convinzioni, ristrutturare pensieri limitanti e ispirare le persone.
  • OUTCOME DELLA GIORNATA. Applicazione integrata dei più strategici algoritmi linguistici, utilizzo conversazionale dei livelli logici, capacità di ridefinire l’esperienza soggettiva degli interlocutori.

Hai bisogno di ulteriori informazioni?
Leggi le domande frequenti
oppure
chiama il Numero Verde (da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 17.30)